Dolomiti Superbike 2013: Kristian Hynek ha vinto una delle gare MTB più...

Dolomiti Superbike 2013: Kristian Hynek ha vinto una delle gare MTB più attese dell’anno

2715

La Dolomiti Superbike 2013 era una gara attesa da migliaia di fan del mondo MTB. Nel corso degli anni i tracciati intorno a Villabassa (Bz) hanno riscontrato un crescente interesse e oggi costituiscono lo scenario naturale delle principali tappe per le ruote grasse a livello nazionale ed internazionale.
I 4000 iscritti alla manifestazione rappresentano un numero record, sia per la Dolomiti Superbike che per la MTB. Migliaia di appassionati e tanti professionisti per una corsa incredibile.

La partenza della Dolomiti Superbike 2013

The hardest mountain bike race in the Dolomites” è lo slogan più semplice ed immediato che ben descrive le caratteristiche dei sentieri che i corridori hanno dovuto affrontare.
La Dolomiti Superbike 2013 faceva parte dell’UCI Marathon World Series e si preannunciava veramente come una gara indimenticabile. Una parte dello staff di Bike Direction è così partita per assistere alla magnifica tre-giorni di eventi MTB in Alta Pusteria.

Il tracciato

Il tracciato non era per tutti. Come per la Sellaronda Hero, non c’era spazio per gli amatori non perfettamente allenati.
Gli uomini della categoria Elite dovevano affrontare una maratona di ben 113.8 km con un dislivello di 3357 metri, mentre le donne Elite 80 km con dislivello di 2307 metri.
Numeri importanti che hanno messo a dura prova le capacità fisiche dei biker. Da segnalare poi che l’evento di Villabassa arrivava dopo la prova dei Campionati del Mondo, evento fondamentale in termini di impegno e di energie.

La gara Dolomiti Superbike 2013

L’ex Campione Europeo Kristian Hynek ha fatto veramente un’ottima corsa. Davanti fin dalle prime battute è riuscito a rispondere colpo su colpo a tutti gli inseguitori. Tra questi il più pericoloso è stato il 2° classificato ai Campionati del Mondo Alban Lakata.
L’austriaco ha provato a raggiungere Hynek appena sopra San Candido, riuscendoci e rimanendo a ruota del corridore Ceco anche al primo Gran Premio della Montagna. Un binomio che è andato avanti fino alla salita verso Prato Piazza, dove Hynek ha dato la stoccata vincente. L’ex Campione Europeo era più fresco e, probabilmente, più motivato di Lakata.
Alle loro spalle Lukas Büchli e Tony Longo sono stati gli unici a tener testa ai due protagonisti. Lo svizzero ha combattuto a lungo con l’italiano per il terzo posto, avendone ragione solo sulla salita per Prato Piazza.

Il podio della Dolomiti Superbike 2013

La classifica finale della Dolomiti Superbike 2013 Uomini Categoria Elite:

  1. Hynek Kristian 4:25.16
  2. Lakata Alban +1.51
  3. Büchli Lukas +6.36
  4. Platt Karl +13.14
  5. Ferraro Damiano +14.19
  6. Mensi Daniele +14.28
  7. Paulissen Roel +14.29
  8. Nissen Soren +14.53
  9. Vastaranta Jukka +16.30
  10. Pirazzoli Mirko +16.32

Dolomiti Superbike “corta”

La Dolomiti Superbike “corta” è stata vinta nel maschile da Michele Casagrande. L’italiano ha chiuso i 60 km di tracciato (praticamente metà della classica) col tempo di 2:19.06, davanti a Fabian Rabensteiner e a Chia Amaya Jaime. L’atleta di Vittorio Veneto è arrivato in solitaria con un vantaggio di poco più di due minuti sul secondo.
Casagrande ha dominato fin dall’inizio senza avere mai grossi problemi per la vittoria finale. L’attacco vincente è arrivato a Prato Piazza, esattamente come nella gara della categoria Elite.
Bel terzo posto del colombiano che ha sopravanzato Hannes Pallhuber di un niente proprio sulla linea del traguardo.

 La gara Dolomiti Superbike femminile categoria Elite

Gli 80 km della categoria Elite (femminile) hanno visto un’unica protagonista: Sally Bigham, del team Topeak Ergon. La britannica, dopo aver vinto la Sellaronda Hero di due settimane fa, ha portato a casa ancora un primo posto dal trentino.

Dolomiti Superbike 2013 - podio femminile elite

Il risultato non è mai stato in dubbio, basti pensare che l’atleta inglese aveva già più di 6 minuti di vantaggio a metà gara.
Al secondo posto si  piazzata un’ottima Elena Gaddoni, che avevamo visto vincitrice all’Atestina Superbike 2013, e l’atleta di San Marino Elena Veronesi.

Guarda tutte le foto della Dolomiti Superbike 2013!

NON CI SONO COMMENTI

Rispondi