La Terre Rosse 2013 porta il nome di Mirko Celestino

La Terre Rosse 2013 porta il nome di Mirko Celestino

1952

La Terre Rosse 2013 è stata una gara avvincente, vinta solo nel finale da Mirko Celestino. L’atleta di Albenga ha tagliato per primo il traguardo di Volpago del Montello, dopo una corsa al cardiopalma.

La partenza de La Terre Rosse 2013

Al via i nomi noti erano tanti, segno anche dell’ottima organizzazione da parte di Pedali di Marca. La Gran Fondo del Montello sta crescendo di anno in anno, attirando le attenzioni dei più famosi biker nazionali e di fuori confine. Paulissen, Celestino, Ferraro, Pallhuber erano solo alcuni dei professionsti ben noti nel mondo della mountain bike.

Proprio Mirko Celestino era l’atleta da cui ci si aspettava molto e così è stato. Il corridore ligure ha vinto La Terre Rosse 2013, proprio come nel 2008. Da segnalare poi che, sempre nelle strade del Montello, Celestino ha conquistato la maglia tricolore nel 2009 e un ottimo argento l’anno successivo.

La Terre Rosse vinta da Mirko Celestino

Come vi avevamo anticipato la settimana scorsa sull’articolo di presentazione della GF del Montello, le modalità di gara erano tre: un unico giro di 30 km con dislivello di 950 metri (categoria Hobby) da ripetere due volte per i “Master” e ben 3 volte per gli “Open”.

La gara categoria Open maschile

Se qualcuno può pensare che Celestino abbia portato a casa facilmente la vittoria si sbaglia. Il primo giro ha visto al comando l’atleta del team Selle San Marco – Trek, Filippo Giuliani. Una fuga solitaria fin dalle prime battute con all’inseguimento un gruppetto di una decina di biker.
La svolta avviene al secondo giro con un terzetto formato da Celestino, Ferraro e Paulissen che prima raggiunge Giuliani e poi inizia ad accumulare un leggero vantaggio sugli altri atleti in gara. Nessuno dei tre però attacca con decisione, ancora tanta strada da fare prima del traguardo. Il tracciato, molto tecnico, non permette fughe e il rischio è di lanciare l’attacco troppo presto.
Celestino al secondo Gran Premio della Montagna del terzo giro mette il turbo e sfodera l’attacco vincente. Gran stato di forma e vittoria in solitaria per l’atleta ligure.
Paulissen chiude al secondo posto e Ferraro al terzo con 15 secondi di distacco dal biker belga.

Paulissen e Celestino, campioni MTB

Il podio della GF del Montello

Il podio de La Terre Rosse 2013

Anna Ferrari, che avevamo visto in ottime condizioni alla Gran Fondo Spaccapria, ha tagliato per prima il traguardo de La Terre Rosse 2013 nella categoria Master femminile. La sua è stata una gara senza storia, dominata dal primo metro all’ultimo.

I nostri complimenti vanno sia agli organizzatori de La Terre Rosse, veramente un’ottima manifestazione ciclistica, che a ciascun atleta. Tutti i biker hanno affrontato a gran ritmo le colline del Montello, nonostante il caldo e l’umidità elevata.

Guarda tutte le foto dell’evento!

NON CI SONO COMMENTI

Rispondi