Tubeless, come si riparano le grandi forature?

Tubeless, come si riparano le grandi forature?

Le ruote tubeless (o tubeless-ready) non hanno bisogno della camera d’aria a supporto per svolgere la loro funzione nella MTB. Molte bici di fascia entry-level non hanno cerchi “tubeless ready” e quindi non supportano tutta la procedura di latticizzazione, ma una larghissima parte dei modelli di MTB attualmente in commercio monta cerchi idonei per la trasformazione delle proprie ruote “originali” in tubeless o tubeless ready.

Perché avere i tubeless? I vantaggi della latticizzazione sono tantissimi ed è un’operazione che noi di Bike Direction facciamo sempre.
A volte capita di forare durante le uscite e, solitamente, la funzione del lattice o di soluzioni come il Gonfia e Ripara di Effetto Mariposa bastano a risolvere il problema. Cosa fare però quando la foratura è grande e le soluzioni tradizionali non sono sufficienti?
E’ possibile sistemare il copertone anche in mezzo ai sentieri e ripartire?

Nessuna paura, ci pensa il Tubeless Repair Kit!

La soluzione alle grandi forature si chiama Tubeless Repair Kit e, grazie alle ridotte dimensioni e peso, può essere comodamente trasportato nel borsello sottosella.
Il kit di riparazione è composto da: un cacciavite con una punta originale, del mastice e da alcuni piccoli cilindri di morbido chewing-gum che si adatteranno al foro del copertone.

Tubeless repair kit

Come funziona il kit per la riparazione delle grandi forature?

Il funzionamento è abbastanza semplice e ve lo mostriamo con un video.

Ecco invece il procedimento spiegato passo dopo passo:

Per prima cosa andiamo a bucare il nostro copertone tubeless per simulare un foro importante che il lattice all’interno sicuramente non riuscirebbe a chiudere in breve tempo.

Forare gomma tubeless

Il passo successivo è quello di prendere in mano i primi due strumenti che ci servono del nostro kit: un pezzo di chewing-gum (a volte ne può bastare anche metà) e il cacciavite con la punta ad incavo.

Kit riparazione forature

Fatto ciò incastriamo la barretta di chewing-gum in orizzontale (perpendicolare allo strumento) all’interno dell’incavo del “cacciavite”.
Il passaggio successivo prevede di passare il mastice (ultimo elemento del kit) vicino alle parti centrali del chewing-gum incastrato nel nostro attrezzo e all’interno del foro nel copertone. Questo serve a dare ulteriore forza bloccante alla riparazione della foratura.

lattice kit tubeless repair

Il suggerimento è di utilizzare esclusivamente il mastice necessario (poco) poiché un buon aiuto viene già dal lattice all’interno del copertone.
Ora bisogna inserire il nostro chewing-gum all’interno del copertone per tappare la foratura.

impugnatura kit riparazione forature

Attenzione però all’impugnatura: spingere sempre seguendo la tangente della ruota e mai in verticale, si allargherebbe ulteriormente il foro!
Occorre incastrare il chewing-gum nella sezione del copertone spingendo con energia sempre con una forza orizzontale.
Una volta posizionato correttamente il nostro chewing-gum la vista dall’interno sarà questa:

vista interno copertone tubeless riparato

Ora c’è l’ultimo passaggio: con un taglierino o una forbice possiamo tagliare la parte eccedente di chewing-gum dal copertone (quella che sporge verso l’esterno) e iniziare a gonfiare la nostra ruota.

chewing-gum-riparare-gomme-bucate

Il risultato finale sarà una specie di toppa quasi invisibile che si adatterà perfettamente al copertone grazie alla morbidezza del chewing-gum. Insomma una soluzione pratica ed efficace che permette di riparare forature importanti dei tubeless, sia sui sentieri sia a casa.

Il kit di riparazione lo puoi trovare in offerta su Bike Direction!

NON CI SONO COMMENTI

Rispondi